BONUS 75%: ESEMPI REALI DI QUANTO PUOI RISPARMIARE CON DIMENSIONE SERRAMENTI

Filippo Volpe

 

Il bonus per la rimozione di barriere architettoniche con percentuale al 75% può essere utilizzato per la sostituzione dei serramenti, ma quali sono i veri vantaggi economici e cosa offriamo noi?

Esistono 2 tipi di detrazione:

  • detrazione diretta in 5 anni
  • sconto diretto in fattura

    In questo articolo ti mostriamo anche quanto risparmierai con numeri alla mano.


Esempio pratico di fornitura e posa serramenti con detrazione DIRETTA in 5 anni
ECCO LE FASI: 

  • Il cliente contrattualizza l’offerta di serramenti per la tipologia di fornitura richiesta, dove verranno integrate tutte le specifiche necessarie alla detrazione bonus barriere architettoniche 75%
  • Firma del contratto e versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione dell’acconto pari al 40% della quietanza a seguito della sottoscrizione del
    contratto e del ricevimento della fattura
  • Dopo di che si procederà alla fornitura e posa in opera con successiva fatturazione a norma di legge del restante 60%
  • Nei successivi anni il cliente recupererà il credito maturato in 5 quote annuali
  • Prima di dare corso all’ordine, è fortemente consigliato di verificate assieme al proprio commercialista di fiducia, che il beneficiario della detrazione possegga la capienza fiscale necessaria ad assorbire le quote annuali della detrazione stessa.

ESEMPIO
(tutti gli importi nell’ esempio si considerano iva esclusa perché può variare in base al tipo di fornitura)

Importo complessivo per la fornitura e posa di serramenti € 9.650,00+
Costo di asseverazione tecnica redatta da professionista abilitato € 350,00
_____________

Anticipo Totale dei costi fornitura € 10.000,00

Prevista detrazione in 5 quote annuali sulla propria dichiarazione dei redditi, del credito maturato equivalente a € 7.500,00.

N.B. Per supportare la detrazione è necessaria adeguata valutazione della propria capienza fiscale.


Esempio pratico di fornitura e posa serramenti con sconto DIRETTO in fattura

ECCO LE FASI: 

Il cliente contrattualizza l’offerta di serramenti per la tipologia di fornitura richiesta, dove verranno integrate tutte le specifiche necessarie alla detrazione bonus barriere architettoniche e allo sconto diretto in fattura.

Il costo di processamento della pratica dello sconto in fattura gestita da Dimensione Serramenti, è pari a 250€, più l’onere di gestione sconto in fattura equivalente al 25% dell’importo massimo detraibile lordo dell’ordine

Firma del contratto e versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione del saldo pari al 25% della quietanza a seguito della sottoscrizione del contratto e del ricevimento della fattura in riferimento alla fornitura di serramenti;

Versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione del costo di processamento pratica sconto in fattura di € 250, più gli oneri di gestione sconto in fattura equivalenti al 25% dell’importo della fornitura non ivata;

Dopo di che si procederà alla fornitura e posa in opera della fornitura con relativa fatturazione a norma di legge.

Il cliente s’impegna a provvedere agli adempimenti necessari all’erogazione del credito generato dallo sconto in fattura, richiesti da Agenzia delle Entrate. Può beneficiarne solo chi è in possesso dei requisiti necessari per richiedere la detrazione fiscale per gli interventi previsti, previa accettazione della domanda da parte di Agenzia delle Entrate.

Per consentire questa operazione, il cliente avente diritto alla detrazione, dovrà presentare all’Agenzia delle Entrate la comunicazione dell’opzione relativa allo sconto in fattura pena l’inefficacia del contratto, il cliente dovrà fornire a Dimensione Serramenti copia della stessa e della relativa ricevuta di avvenuta presentazione.

ESEMPIO
Esempio pratico di fornitura e posa serramenti con sconto in fattura 75%

(tutti gli importi nell’ esempio si considerano iva esclusa perché può variare in base al tipo di fornitura)

Importo complessivo per la fornitura e posa di serramenti € 9.650,00 +
Costo di asseverazione tecnica redatta da professionista abilitato € 350,00
_____________

Totale fornitura € 10.000,00
– 75% sconto in fattura € 7.500,00
_____________

costi fornitura scontati € 2.500,00+

Costo processamento pratica sconto in fattura € 250,00+
Oneri gestione sconto in fattura € 2.500,00

_____________

Totale costi di fornitura comprensivo di sconto in fattura € 5.250,00


Le due possibilità per sostituire gli infissi con il BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE:

Fino al 31/12/2024 il cliente potrà scegliere tra queste ipotesi:

  • lo sconto in fattura
  • la detrazione diretta

Se invece il cliente decide di fruire della detrazione direttamente sulla propria dichiarazione dei redditi allora il termine ultimo per fruire della detrazione bonus barriere architettoniche si riferisce alle spese sostenute entro il 31 Dicembre 2025, quindi 1 anno in più rispetto alla detrazione con sconto in fattura, come stabilito dalla legge di bilancio 2023.

 


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE 75%: quali sono i requisiti tecnici obbligatori

Filippo Volpe

 

Il bonus per la rimozione di barriere architettoniche con percentuale al 75% può essere utilizzato per la sostituzione delle finestre.
L’agevolazione, poi, potrà essere sfruttata anche negli appartamenti in condominio.

Tra gli interventi ammessi all’agevolazione, infatti, la circolare cita «la sostituzione di finiture tra cui porte e infissi.

Quindi, per il cambio delle finestre è possibile ottenere il bonus, purché vengano rispettati i parametri indicati dal decreto del Mit.
Ad esempio, secondo quanto spiega il provvedimento, i meccanismi di apertura e chiusura delle finestre devono essere facilmente manovrabili e percepibili e le parti mobili devono poter essere usate esercitando una lieve pressione.

Proprio per questo motivo in questo articolo, abbiamo pensato di indicare tutti i requisiti tecnici obbligatori per poter accedere al bonus.


I REQUISITI RICHIESTI PER I NUOVI SERRAMENTI

Secondo la legge si possono detrarre le spese per l’eliminazione delle barriere architettoniche solo se i manufatti esistenti non sono già conformi alle caratteristiche del D.M. 14 giugno 1989, n. 236.
Questo significa che per applicare il Bonus Barriere Architettoniche è necessario che i vecchi serramenti non rispettino almeno uno dei requisiti fondamentali ma è anche necessario che i nuovi abbiano tutti i requisiti richiesti dal D.M. 236/1989.

DEFINIZIONI E MODALITA’ DI MISURAZIONE:
Per capire quali sono i requisiti da rispettare è necessario fare chiarezza sulle definizioni.

Luce netta:
si intende la luce reale di passaggio, verificata con l’anta in posizione di massima apertura se è una porta scorrevole, o in posizione di apertura a 90° se incernierata.

Altezza maniglia:
si intende la distanza misurata in verticale dall’asse di rotazione della maniglia, ovvero del lembo superiore del pomello, fino al piano di calpestio.

Altezza traverse/soglie inferiori: si intende l’altezza delle traverse e soglie inferiori dalla quota del piano di calpestio.

Automazioni: sono detraibili anche le automazioni che rendono più agevole per il disabile l’utilizzo dei manufatti.

 

Pressione di utilizzo del manufatto: per pressione di utilizzo del manufatto si intende lo sforzo necessario “per consentire una agevole apertura delle ante da entrambi i lati di utilizzo” (punto 4.1.1 – D.M. 236/1989). Nel successivo punto 8.1.1, il D.M. 236/1989 stabilisce che tale sforzo deve essere al massimo 8 Kg.

I REQUISITI TECNICI E DIMENSIONALI OBBLIGATORI PER LE VARIE TIPOLOGIE DI MANUFATTO SECONDO IL D.M. 236/1989

PORTA D’INGRESSO

  • luce netta minima: 80 cm
  • altezza della maniglia compresa tra 85 e 95 cm da terra
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg

PORTE INTERNE

  • luce netta minima: 75 cm
  • altezza delle maniglie: compresa tra 85 e 95 cm dal piano di calpestio
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg.

FINESTRE

  • altezza delle maniglie: compresa tra 100 e 130 cm da terra
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg
  • lo “spigolo vivo della traversa inferiore dell’anta apribile deve essere opportunamente sagomato o protetto per non causare infortuni”

PORTE FINESTRE

  • luce netta minima: 75 cm
  • altezza delle maniglie: compresa tra 85 e 95 cm dal piano di calpestio
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg.
  • altezza delle traverse/soglie inferiori: compresa tra 0 e 2,5 cm dal piano di calpestio

AUTOMAZIONI

  • per tutti gli accessori motorizzati, tipo tapparelle e persiane oppure per portoni dei garage o le serrande dei negozi, ma anche grate e finestre, i requisiti per l’eliminazione delle barriere architettoniche riguardano la sola verifica relativa all’altezza del dispositivo di comando (il pulsante di apertura) che deve essere compresa tra i 60 e i 140 cm da terra.

Detraibilità dei manufatti insieme alla motorizzazione: l’eliminazione delle barriere architettoniche riguarderebbe solo la motorizzazione. Sono detraibili quindi le spese per questo intervento e quelle per l’impianto elettrico. Però i manufatti (telo della tapparella, persiana, portone sezionale o grata etc.) possono essere detratti quali opere conseguenti e necessarie di completamento in quanto i vecchi manufatti non sono spesso adeguati al nuovo sistema di motorizzazione.

Alcune Regioni hanno recepito i limiti del D.M. 236/1989 in modo più restrittivo ai fini della fruizione della detrazione fiscale per l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’Emilia Romagna non è tra queste. Valgono quindi i parametri tecnici appena riportati.

Anche se la normativa sembra complessa, non preoccuparti, una volta consapevole degli aspetti tecnico/pratici che dovranno avere i tuoi nuovi serramenti, a tutto il resto penserà DIMENSIONE SERRAMENTI.

ASSEVERAZIONE TECNICA SUL RISPETTO DEI REQUISITI PER IL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SECONDO IL D.M. 236/1989

Secondo il D.M. 236/1989 ed i successivi chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, per fruire del Bonus Barriere Architettoniche è necessario che i lavori siano “qualificati come interventi di abbattimento delle barriere architettoniche”: questo significa che serve l’Asseverazione di un Tecnico Abilitato ovvero di un ingegnere, un architetto, un geometra o un perito edile.

DIMENSIONE SERRAMENTI fornirà questo servizio compreso assieme alla fornitura dei tuoi nuovi serramenti, con la collaborazione di uno studio tecnico associato.

IL MASSIMALE GLOBALE*

In base a quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare 17/E del 26/06/2023 il massimale globale di spesa per l’intervento di eliminazione delle barriere architettoniche (sia nel caso di detrazione diretta che di eventuale sconto in fattura) è diverso a seconda che gli interventi riguardino:

  • le singole unità immobiliari (di qualsiasi tipo anche se all’interno dei condomini e senza accesso autonomo);
  • le parti comuni.

Sulle singole unità immobiliari, il massimale globale di spesa è pari a:

  • € 50.000,00

Sulle parti comuni (finestre del giro scala o ascensori ecc..) il massimale globale dipende dal numero di unità immobiliari che compongono il condominio e precisamente:

  • € 40.000,00 moltiplicati per il numero delle U.I. (unità immobiliari) che compongono l’edificio per interventi su edifici costituiti da 2 fino a 8 U.I.
  • € 30.000,00 moltiplicati per il numero delle U.I. che compongono l’edificio per interventi su edifici con più di 8 U.I.

*oltre al massimale globale esistono anche dei massimali unitari per singola tipologia di manufatto, che devono però essere tenuti in considerazione solo nel caso in cui l’intervento si configuri all’interno di una pratica edilizia di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione e se previsto lo sconto in fattura.

Nel caso di un normale intervento di sostituzione serramenti che nella maggior parte dei casi ricade in edilizia libera non vi sono questi vincoli anche dove previsto lo sconto in fattura.

Fai quindi molta attenzione all’ammontare dei lavori che intendi portare avanti usufruendo del Bonus Barriere Architettoniche 75%, nel caso si prevedano altri interventi che possano usufruire di questa detrazione (es. rifacimento del bagno, etc.), l’importo complessivo di tutti gli interventi non deve superare € 50.000,00 per singola unità abitativa!


POSSIBILITA’ PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE DIRETTA IN 5 ANNI E SCONTO IN FATTURA

Fino al 31/12/2024 il cliente potrà scegliere tra queste ipotesi:

  • lo sconto in fattura
  • la detrazione diretta

Se invece il cliente decide di fruire della detrazione direttamente sulla propria dichiarazione dei redditi allora il termine ultimo per fruire della detrazione bonus barriere architettoniche si riferisce alle spese sostenute entro il 31 Dicembre 2025, quindi 1 anno in più rispetto alla detrazione con sconto in fattura, come stabilito dalla legge di bilancio 2023.

 

 


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE 75%: una detrazione rivoluzionaria

Filippo Volpe

 

La legge n. 234/2021 (legge di bilancio 2022) ha introdotto una nuova agevolazione per la realizzazione di interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche in edifici già esistenti;

ECCO I PUNTI SALIENTI PER GLI INTERVENTI NEL PROPRIO IMMOBILE:

  • il contribuente può usufruire di una detrazione dall’imposta lorda sui redditi pari al 75% da ripartire in 5 quote annuali in relazione alle spese sostenute per l’eliminazione delle barriere architettoniche, fino al 31 dicembre 2025.

In alternativa, con DIMENSIONE SERRAMENTI, è possibile usufruire dello SCONTO IN FATTURA 75% per un pari importo relativamente alle spese sostenute però solo fino al 31 dicembre 2024;

  • La detrazione è applicabile alle spese sostenute nelle singole unità immobiliari, sia a quelle funzionalmente indipendenti che a tutti gli appartamenti all’interno di condomini;
  • Il massimale globale di detrazione per le singole unità immobiliari (e quindi anche nei singoli appartamenti dei condomini) è di € 50.000,00 e comprende tutti i lavori che vengono effettuati per l’eliminazione delle barriere architettoniche (es. serramenti, rifacimento bagno etc.);
  • Per quanto riguarda gli infissi, si possono mettere in detrazione le sole spese per la sostituzione di serramenti esterni o interni che abbiano le caratteristiche descritte dal DM 236/1989;
  • Per fruire della detrazione sulle spese gli interventi devono essere qualificati per l’eliminazione delle barriere architettoniche secondo il DM 236/1989;
  • come precisato dall’Agenzia delle Entrate per fruire della detrazione sull’eliminazione delle barriere architettoniche non è necessario che il beneficiario sia disabile o ci sia un disabile all’interno della abitazione.

CHI PUO’ USUFRUIRE DEL BONUS BARRIERE ARCHITETTONICHE?

La legge non specifica limitazioni né per quanto riguarda la categoria catastale dell’immobile sul quale vengono fatti gli interventi, né per quanto riguarda la tipologia di contribuente.
Pertanto questa agevolazione fiscale può essere fruita praticamente da tutti come di seguito meglio specificato.

 

I CONTRIBUENTI CHE POSSONO FRUIRE DELLA DETRAZIONE:

  • persone fisiche, compresi gli esercenti di arti e professioni;
  • enti pubblici/privati che non svolgono attività commerciale;
  • società semplici;
  • associazioni tra professionisti;
  • soggetti che conseguono redditi d’impresa.

E’ necessario però vantare un titolo sull’immobile oggetto di intervento.

LE TIPOLOGIE DI EDIFICI SUI QUALI SI PUÒ APPLICARE LA DETRAZIONE:

Il bonus barriere architettoniche si applica a tutte le tipologie di edifici, sia unità residenziali (case singole e appartamenti nei condomini), sia beni di qualunque altra categoria catastale (ad esempio uffici – alberghi bar ristoranti ecc..), purché siano esistenti e regolarmente accatastati.
La detrazione per l’eliminazione delle barriere architettoniche non si può applicare sulle nuove costruzioni o sugli ampliamenti.

I REQUISITI RICHIESTI PER I NUOVI SERRAMENTI

Secondo la legge si possono detrarre le spese per l’eliminazione delle barriere architettoniche solo se i manufatti esistenti non sono già conformi alle caratteristiche del D.M. 14 giugno 1989, n. 236.
Questo significa che per applicare il Bonus Barriere Architettoniche è necessario che i vecchi serramenti non rispettino almeno uno dei requisiti fondamentali ma è anche necessario che i nuovi abbiano tutti i requisiti richiesti dal D.M. 236/1989.

 

DEFINIZIONI E MODALITA’ DI MISURAZIONE:
Per capire quali sono i requisiti da rispettare è necessario fare chiarezza sulle definizioni.

Luce netta:
si intende la luce reale di passaggio, verificata con l’anta in posizione di massima apertura se è una porta scorrevole, o in posizione di apertura a 90° se incernierata.

Altezza maniglia:
si intende la distanza misurata in verticale dall’asse di rotazione della maniglia, ovvero del lembo superiore del pomello, fino al piano di calpestio.

Altezza traverse/soglie inferiori: si intende l’altezza delle traverse e soglie inferiori dalla quota del piano di calpestio.

Automazioni: sono detraibili anche le automazioni che rendono più agevole per il disabile l’utilizzo dei manufatti.

 

Pressione di utilizzo del manufatto: per pressione di utilizzo del manufatto si intende lo sforzo necessario “per consentire una agevole apertura delle ante da entrambi i lati di utilizzo” (punto 4.1.1 – D.M. 236/1989). Nel successivo punto 8.1.1, il D.M. 236/1989 stabilisce che tale sforzo deve essere al massimo 8 Kg.

I REQUISITI TECNICI E DIMENSIONALI OBBLIGATORI PER LE VARIE TIPOLOGIE DI MANUFATTO SECONDO IL D.M. 236/1989

 

PORTA D’INGRESSO

  • luce netta minima: 80 cm
  • altezza della maniglia compresa tra 85 e 95 cm da terra
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg

PORTE INTERNE

  • luce netta minima: 75 cm
  • altezza delle maniglie: compresa tra 85 e 95 cm dal piano di calpestio
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg.

FINESTRE

  • altezza delle maniglie: compresa tra 100 e 130 cm da terra
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg
  • lo “spigolo vivo della traversa inferiore dell’anta apribile deve essere opportunamente sagomato o protetto per non causare infortuni”

PORTE FINESTRE

  • luce netta minima: 75 cm
  • altezza delle maniglie: compresa tra 85 e 95 cm dal piano di calpestio
  • l’anta mobile deve poter essere usata esercitando una pressione non superiore a 8 kg.
  • altezza delle traverse/soglie inferiori: compresa tra 0 e 2,5 cm dal piano di calpestio

AUTOMAZIONI

  • per tutti gli accessori motorizzati, tipo tapparelle e persiane oppure per portoni dei garage o le serrande dei negozi, ma anche grate e finestre, i requisiti per l’eliminazione delle barriere architettoniche riguardano la sola verifica relativa all’altezza del dispositivo di comando (il pulsante di apertura) che deve essere compresa tra i 60 e i 140 cm da terra.

Detraibilità dei manufatti insieme alla motorizzazione: l’eliminazione delle barriere architettoniche riguarderebbe solo la motorizzazione. Sono detraibili quindi le spese per questo intervento e quelle per l’impianto elettrico. Però i manufatti (telo della tapparella, persiana, portone sezionale o grata etc.) possono essere detratti quali opere conseguenti e necessarie di completamento in quanto i vecchi manufatti non sono spesso adeguati al nuovo sistema di motorizzazione.

Alcune Regioni hanno recepito i limiti del D.M. 236/1989 in modo più restrittivo ai fini della fruizione della detrazione fiscale per l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’Emilia Romagna non è tra queste. Valgono quindi i parametri tecnici appena riportati.

Anche se la normativa sembra complessa, non preoccuparti, una volta consapevole degli aspetti tecnico/pratici che dovranno avere i tuoi nuovi serramenti, a tutto il resto penserà DIMENSIONE SERRAMENTI.

ASSEVERAZIONE TECNICA SUL RISPETTO DEI REQUISITI PER IL SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE SECONDO IL D.M. 236/1989

Secondo il D.M. 236/1989 ed i successivi chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, per fruire del Bonus Barriere Architettoniche è necessario che i lavori siano “qualificati come interventi di abbattimento delle barriere architettoniche”: questo significa che serve l’Asseverazione di un Tecnico Abilitato ovvero di un ingegnere, un architetto, un geometra o un perito edile.

DIMENSIONE SERRAMENTI fornirà questo servizio compreso assieme alla fornitura dei tuoi nuovi serramenti, con la collaborazione di uno studio tecnico associato.

IL MASSIMALE GLOBALE*

In base a quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare 17/E del 26/06/2023 il massimale globale di spesa per l’intervento di eliminazione delle barriere architettoniche (sia nel caso di detrazione diretta che di eventuale sconto in fattura) è diverso a seconda che gli interventi riguardino:

  • le singole unità immobiliari (di qualsiasi tipo anche se all’interno dei condomini e senza accesso autonomo);
  • le parti comuni.

Sulle singole unità immobiliari, il massimale globale di spesa è pari a:

  • € 50.000,00

Sulle parti comuni (finestre del giro scala o ascensori ecc..) il massimale globale dipende dal numero di unità immobiliari che compongono il condominio e precisamente:

  • € 40.000,00 moltiplicati per il numero delle U.I. (unità immobiliari) che compongono l’edificio per interventi su edifici costituiti da 2 fino a 8 U.I.
  • € 30.000,00 moltiplicati per il numero delle U.I. che compongono l’edificio per interventi su edifici con più di 8 U.I.

*oltre al massimale globale esistono anche dei massimali unitari per singola tipologia di manufatto, che devono però essere tenuti in considerazione solo nel caso in cui l’intervento si configuri all’interno di una pratica edilizia di manutenzione straordinaria o di ristrutturazione e se previsto lo sconto in fattura.

Nel caso di un normale intervento di sostituzione serramenti che nella maggior parte dei casi ricade in edilizia libera non vi sono questi vincoli anche dove previsto lo sconto in fattura.

Fai quindi molta attenzione all’ammontare dei lavori che intendi portare avanti usufruendo del Bonus Barriere Architettoniche 75%, nel caso si prevedano altri interventi che possano usufruire di questa detrazione (es. rifacimento del bagno, etc.), l’importo complessivo di tutti gli interventi non deve superare         € 50.000,00 per singola unità abitativa!

 

POSSIBILITA’ PER USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE
DETRAZIONE DIRETTA IN 5 ANNI E SCONTO IN FATTURA

Fino al 31/12/2024 il cliente potrà scegliere tra queste ipotesi:

  • lo sconto in fattura
  • la detrazione diretta

Se invece il cliente decide di fruire della detrazione direttamente sulla propria dichiarazione dei redditi allora il termine ultimo per fruire della detrazione bonus barriere architettoniche si riferisce alle spese sostenute entro il 31 Dicembre 2025, quindi 1 anno in più rispetto alla detrazione con sconto in fattura, come stabilito dalla legge di bilancio 2023.


COME FUNZIONA LA DETRAZIONE DIRETTA IN 5 ANNI CON DIMENSIONE SERRAMENTI

  • Il cliente contrattualizza l’offerta di serramenti per la tipologia di fornitura richiesta, dove verranno integrate tutte le specifiche necessarie alla detrazione bonus barriere architettoniche 75%;
  • Firma del contratto e versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione dell’acconto pari al 40% della quietanza a seguito della sottoscrizione del contratto e del ricevimento della fattura;
  • Dopo di che si procederà alla fornitura e posa in opera con successiva fatturazione a norma di legge del restante 60%.
  • Nei successivi anni il cliente recupererà il credito maturato in 5 quote annuali.

Prima di dare corso all’ordine, è fortemente consigliato di verificate assieme al proprio commercialista di fiducia, che il beneficiario della detrazione possegga la capienza fiscale necessaria ad assorbire le quote annuali della detrazione stessa.

Esempio pratico di fornitura e posa serramenti con detrazione in 5 anni

(tutti gli importi nell’ esempio si considerano iva esclusa perché può variare in base al tipo di fornitura)

                          Importo complessivo per la fornitura e posa di serramenti   9.650,00+

              Costo di asseverazione tecnica redatta da professionista abilitato       350,00          

                                                                                                                                   _____________

                                                                       Anticipo Totale dei costi fornitura € 10.000,00

Prevista detrazione in 5 quote annuali sulla propria dichiarazione dei redditi, del credito maturato equivalente a € 7.500,00.

N.B. Per supportare la detrazione è necessaria adeguata valutazione della propria capienza fiscale.

 



COME FUNZIONA LO SCONTO DIRETTO IN FATTURA CON DIMENSIONE SERRAMENTI

Il cliente contrattualizza l’offerta di serramenti per la tipologia di fornitura richiesta, dove verranno integrate tutte le specifiche necessarie alla detrazione bonus barriere architettoniche e allo sconto diretto in fattura.

Il costo di processamento della pratica dello sconto in fattura gestita da Dimensione Serramenti, è pari a 250€, più l’onere di gestione sconto in fattura equivalente al 25% dell’importo massimo detraibile lordo dell’ordine

  • Firma del contratto e versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione del saldo pari al 25% della quietanza a seguito della sottoscrizione del contratto e del ricevimento della fattura in riferimento alla fornitura di serramenti;
  • Versamento, da parte del cliente, in un’unica soluzione del costo di processamento pratica sconto in fattura di € 250, più gli oneri di gestione sconto in fattura equivalenti al 25% dell’importo della fornitura non ivata;
  • Dopo di che si procederà alla fornitura e posa in opera della fornitura con relativa fatturazione a norma di legge.
  • Il cliente s’impegna a provvedere agli adempimenti necessari all’erogazione del credito generato dallo sconto in fattura, richiesti da Agenzia delle Entrate. Può beneficiarne solo chi è in possesso dei requisiti necessari per richiedere la detrazione fiscale per gli interventi previsti, previa accettazione della domanda da parte di Agenzia delle Entrate. Per consentire questa operazione, il cliente avente diritto alla detrazione, dovrà presentare all’Agenzia delle Entrate la comunicazione dell’opzione relativa allo sconto in fattura pena l’inefficacia del contratto, il cliente dovrà fornire a Dimensione Serramenti copia della stessa e della relativa ricevuta di avvenuta presentazione;

Esempio pratico di fornitura e posa serramenti con sconto in fattura 75%         (tutti gli importi nell’ esempio si considerano iva esclusa perché può variare in base al tipo di fornitura)

                          Importo complessivo per la fornitura e posa di serramenti   9.650,00+

              Costo di asseverazione tecnica redatta da professionista abilitato       350,00          

                                                                                                                                   _____________

                                                                                                     Totale fornitura   10.000,00-

                                                                                           75% sconto in fattura     7.500,00

                                                                                                                                   _____________

                                                                                         costi fornitura scontati   2.500,00+

                                              Costo processamento pratica sconto in fattura       250,00+

                                                                         Oneri gestione sconto in fattura   2.500,00

                                                                                                                                   _____________

                             Totale costi di fornitura comprensivo di sconto in fattura   5.250,00

 

 

NEL CASO CHE LA RICHIESTA EFFETTUATA DAL CLIENTE PRESSO L’AGENZIA DELLE ENTRATE NON DOVESSE ANDARE A BUON FINE PER PROBLEMATICHE NON IMPUTABILI A DIMENSIONE SERRAMENTI?

Il contratto verrà convertito in normale fornitura senza lo sconto in fattura con dichiarazione di rinuncia. In tal caso l’importo già versato fungerà da acconto, mentre l’importo a saldo sarà da versare tramite bonifico bancario parlante. Il cliente, in questo caso, andrà a beneficiare della normale detrazione irpef del 75% Bonus Barriere Architettoniche in 5 anni. L’ importo della fattura di onere di gestione sconto in fattura e del processamento della pratica non verrà’ rimborsato.

POSSIBILITA’ DI FINANZIAMENTI

  • Se decidi di fruire della detrazione in 5 anni vi è la possibilità di finanziare l’intero importo;
  • Optando per lo sconto diretto in fattura 75%, potrai invece finanziare la quota del rimanente 25% inerente alla fornitura ma non sarà possibile il finanziamento degli oneri di gestione sconto in fattura.

SOSTITUIRE I SERRAMENTI, NON E’ UN COSTO MA UN INVESTIMENTO FRUTTUOSO

Filippo Volpe

Con il passare degli anni il prezzo dell’energia è aumentato e le spese legate alla climatizzazione della casa hanno iniziato ad occupare una quota importante dell’economia domestica. Vediamo allora come la sostituzione delle finestre ed eventuali cassonetti possa essere considerata un buon investimento. Sostituire gli infissi aiuta non solo a migliorare l’estetica e il comfort dell’abitazione, ma anche a ridurre i costi di manutenzione e ad aumentare l’efficienza energetica della casa diminuendo gli spifferi e i consumi.

Ecco perché sostituire i serramenti costituisce un vero e proprio investimento piuttosto che un semplice costo. In questo articolo ti dimostreremo entrando nel dettaglio com’è possibile rientrare della spesa effettuata per il cambio delle finestre della tua casa.

Ad oggi, per la sostituzione dei serramenti è possibile usufruire della detrazione Ecobonus, che prevede un ammortamento del 50% dell’importo complessivo portandolo in detrazione sulla propria dichiarazione dei redditi in 10 quote annuali o ancora meglio, se il fornitore lo propone, è possibile usufruire dello sconto diretto in fattura del 50%. 

L’esempio sotto riportato è stato redatto sulla base di un’offerta redatta nel mese di Ottobre 2022 per una fornitura di finestre e cassonetti prodotte da Dimensione Serramenti, per la quale il cliente finale usufruirà della detrazione Ecobonus 50% in ammortamento decennale sulla propria dichiarazione dei redditi.

E’ interessante poter analizzare la stessa casistica con lo sconto 50% diretto in fattura, la puoi trovare cliccando qui.

Per sapere come funziona con Noi lo sconto in fattura clicca qui.

Per poter interpretare al meglio i dati riportati nell’esempio è importante conoscere la base dei valori forniti che puoi visionare dopo le interessantissime slide.

GUARDA QUANTO E’ POSSIBILE RISPARMIARE!

Redatto sulla base di offerta Dimensione Serramenti di n° 4 finestre e 1 porta finestra con relativi cassonetti

TIPOLOGIA IMMOBILE

Come immobile è stato considerato un appartamento “tipo” anni 70 ubicato nel comune di Bologna, situato al primo piano di un condominio, con superficie calpestabile di circa 90 mq, posto quindi in zona climatica “E”.

La classificazione climatica, ovvero i gradi giorno dei comuni italiani (d.p.r. n° 412 del 26 agosto 1993), sono frutto di stime su situazioni medie. il risparmio calcolato sarà tanto più preciso quanto più le condizioni stagionali corrispondono alle condizioni medie determinate dallo stato.

TIPOLOGIA SERRAMENTI ESISTENTI

Come serramenti sostituiti, sono state considerate vecchie finestre il alluminio freddo con vetri singoli con una trasmittanza termica di 7,0  w/m2k  e vecchi cassonetti in metallo con trasmittanza termica di 7,47 w/m2k.

Valori indicati da ENEA, Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile. https://www.efficienzaenergetica.enea.it/component/jdownloads/?task=download.send&id=257&catid=39&itemid=101

TIPOLOGIA NUOVI SERRAMENTI

Come nuovi serramenti sono state considerate nuove finestre in Pvc bianco di produzione Dimensione Serramenti, profilo di Pvc piattaforma Rehau Brillant 70 mm con doppi vetri bassoemissivi 3.3+16+3.3, che hanno una trasmittanza termica certificata di 1,3 w/m2k  e cassonetti in Pvc bianco con trasmittanza termica di 1,1 w/m2k.

Numero e dimensioni dei serramenti sostituiti:

n° 3 pz. finestra a 2 ante di dimensione 1200×1600 mm con relativi cassonetti;

n° 1 pz. finestra a 1 anta di dimensione 800×1600 mm con relativo cassonetto;

n° 1 pz. porta finestra a 2 ante di dimensione 1200×2500 mm con relativo cassonetto.

TIPOLOGIA IMPIANTO TERMICO ESISTENTE

Nel “rendimento caldaia e perdite distribuzione” è stato considerato un impianto termico datato prima dell’anno 1990 con stima di rendimento termico pari al 70%, è un dato di stima stabilito dal termotecnico che ha curato il software.

TIPOLOGIA DI COMBUSTILE

Come tipo di combustibile dell’impianto termico è stato considerato il gas metano, con potere calorifico di 9,6 kwh, il costo al metro cubo di 1,092216 € è il valore fornito da ARERA, Autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente.

Valore aggiornato al 1 Luglio 2022 come condizione economica per le utenze domestiche in servizio di tutela.

https://www.arera.it/it/prezzi.htm

https://www.arera.it/allegati/dati_documenti/prezzi/gas-domestici.xls

La voce “inflazione energetica” corrisponde all’aumento medio annuo del combustibile nel periodo anno 2006 – 2015 come rilevato dai dati storici, per la rilevazione dei dati finali si suppone che tale incremento medio annuo rimanga uguale nei prossimi 20 anni.

FONTI

Le slide sono state redatte tramite software “RISPARMIOMETRO” di Ambrosipartner s.r.l. accademia di formazione per serramentisti certificata.

www.ambrosipartner.com

https://www.ambrosipartner.com/product-page/il-risparmiometro-1

5 Idee creative per finestre e porte estive per trasformare la tua casa

Filippo Volpe

Se desideri dare un tocco estivo alla tua casa estiva, sei nel posto giusto!

La residenza estiva è un luogo di svago, relax e divertimento e spesso un design più allegro e accattivante può donare alla casa un aspetto davvero nuovo con qualche piccolo accorgimento.
Oppure puoi valutare interventi più strutturati come il cambio di porte e finestre e dare una bella ventata di novità!

Ecco 5 idee creative per trasformare la tua casa estiva.


1. Finestre e porte ispirate alla spiaggia

Trasforma la tua casa in un’oasi estiva, catturando l’atmosfera estiva e la bellezza della spiaggia attraverso finestre e porte ispirate al mare. Lasciati ispirare dai motivi marini e dagli elementi che evocano la sensazione di essere in riva al mare.
Immagina di guardare fuori dalle tue finestre e vedere conchiglie, onde e stelle marine danzare sul vetro decorativo, creando un’atmosfera di freschezza e allegria in ogni ambiente.

Le porte possono diventare delle vere opere d’arte con pannelli in legno intarsiati che richiamano le tavole da surf o le vele delle barche.
Questi dettagli unici trasformano le porte in punti focali accattivanti, aggiungendo un tocco di originalità e fascino a ogni ingresso. Sia che tu sia un appassionato di surf o che ami l’atmosfera rilassata delle barche a vela, queste porte saranno un omaggio alla tua passione e ti faranno sentire come se fossi in vacanza ogni volta che entri o esci dalla tua casa.

Immagina di svegliarti al mattino e aprire le tue finestre per vedere onde e conchiglie danzare sulla superficie del vetro. Oppure, immagina di goderti un tramonto spettacolare attraverso porte che sembrano vele di barche pronte a salpare. Queste finestre e porte ispirate al mare creano un legame emotivo con la natura e portano l’energia rinfrescante dell’oceano all’interno della tua casa.

Scegliere vetri decorativi con motivi marini e porte con intarsi in legno ispirati alle tavole da surf o alle vele delle barche è un modo per esprimere il tuo stile unico e creare un ambiente che ti riempirà di gioia ogni volta che lo guardi. Lasciati trasportare dalla bellezza del mare e porta quella magia nella tua casa attraverso finestre e porte che raccontano una storia di libertà, avventura e serenità.

2. Finestre panoramiche che catturano la vista

Se godi del privilegio di una vista mozzafiato, approfittane al massimo installando delle finestre panoramiche. Queste finestre a tutta altezza o doppia altezza offrono un’ampia veduta del paesaggio circostante, che sia il mare, una montagna o un rigoglioso giardino.Questo tipo di design ti consente di sperimentare una sensazione di connessione con l’esterno, creando un ambiente aperto e luminoso.
Grazie alle finestre panoramiche, puoi godere appieno della spettacolare vista che ti circonda. Sfrutta al massimo la tua fortunata posizione con finestre che si estendono dall’alto al basso, offrendoti un’ampia prospettiva panoramica.

Goditi la meraviglia del paesaggio dall’interno della tua abitazione, sperimentando una sensazione di connessione con la natura.
Le finestre panoramiche trasmettendo la luce naturale e offrendo una vista spettacolare. Approfitta di questa opportunità unica di vivere in un contesto visivamente mozzafiato con ampie vetrate che ti mettono in contatto con la natura.

Questo design innovativo crea una sensazione di continuità tra gli spazi interni ed esterni, consentendoti di godere appieno della bellezza naturale che ti circonda (ne abbiamo parlato qui, se desideri approfondire).
Scegliendo finestre panoramiche, rendi ogni momento trascorso nella tua abitazione un’esperienza unica, grazie alla meravigliosa visuale che ti offrono delle finestre progettate per te.

3. Porte scorrevoli a scomparsa

Le porte scorrevoli a scomparsa sono molto più di un semplice elemento di design. Oltre a conferire un tocco di eleganza agli spazi interni, offrono numerosi vantaggi pratici che rendono la loro scelta una decisione sagace. Innanzitutto, queste porte consentono di ottimizzare lo spazio a disposizione, poiché non richiedono uno spazio di apertura come le porte tradizionali. Questo è particolarmente vantaggioso in ambienti con spazi limitati, come piccoli appartamenti o case con un layout compatto.

Inoltre, le porte scorrevoli a scomparsa offrono una transizione fluida tra gli spazi interni ed esterni. Quando aperte completamente, creano una continuità visiva tra l’interno della casa e l’ambiente esterno, creando un senso di ampiezza e connessione con la natura circostante. Questo è particolarmente apprezzato durante la stagione estiva, quando si desidera godere appieno dei vantaggi di uno stile di vita all’aperto.

Un altro motivo per scegliere le porte scorrevoli a scomparsa è la loro versatilità. Queste porte possono essere utilizzate in diverse configurazioni, consentendo di adattarle alle esigenze specifiche di ogni ambiente. Ad esempio, è possibile installare porte scorrevoli a scomparsa per separare due stanze all’interno della casa, offrendo la possibilità di creare uno spazio aperto o un ambiente più intimo a seconda delle circostanze.

Dal punto di vista estetico, le porte scorrevoli a scomparsa aggiungono un tocco di modernità e sofisticatezza all’ambiente circostante. Sono disponibili in una vasta gamma di materiali, finiture e stili, consentendo di abbinarle perfettamente al design e allo stile di arredamento della casa. Inoltre, le porte scorrevoli possono essere personalizzate con vetri colorati, motivi decorativi o dettagli speciali, aggiungendo un tocco unico e personalizzato alla tua abitazione.

4. Finestre e porte con tinte colorate

Aggiungi un tocco di vivacità e allegria alla tua casa estiva optando per finestre e porte in tinte colorate. Se hai la fortuna di avere una residenza al mare, questa scelta di design può apportare numerosi vantaggi che vanno oltre l’aspetto estetico.

Innanzitutto, le finestre e le porte colorate consentono di creare un’atmosfera gioiosa e vitale all’interno della tua casa. Il blu, ad esempio, richiama immediatamente l’immagine del mare e del cielo, trasmettendo una sensazione di tranquillità e serenità. Il verde, invece, evoca la natura rigogliosa circostante e contribuisce a creare un’atmosfera fresca e rilassante. Il giallo, invece, dona luminosità e energia, creando un’atmosfera solare e vivace.

Oltre all’effetto visivo, le finestre e le porte colorate possono influire sul comfort termico della tua residenza al mare. Alcuni colori, come il blu e il verde, hanno una capacità intrinseca di assorbire meno calore rispetto a tonalità più scure. Ciò significa che le finestre e le porte colorate possono contribuire a mantenere una temperatura interna più fresca, riducendo così la necessità di utilizzare l’aria condizionata o il ventilatore.

Inoltre, l’uso di finestre e porte colorate può contribuire a creare una connessione visiva con l’ambiente marino circostante. Selezionando tonalità di blu o turchese, ad esempio, si può richiamare il colore dell’oceano, creando un effetto di fusione tra la tua casa e il paesaggio marittimo. Questo crea una sensazione di armonia e integrazione con l’ambiente circostante, amplificando l’esperienza di vita al mare.

Un altro vantaggio delle finestre e delle porte colorate è la possibilità di creare un ambiente interno più luminoso e gioioso. Il colore ha un impatto diretto sul nostro umore e sulle nostre emozioni. Scegliendo tonalità vivaci, puoi donare alle stanze un’atmosfera luminosa e allegra, perfetta per trascorrere piacevoli momenti estivi in famiglia o con gli amici.

Non dimentichiamo che le finestre e le porte colorate possono anche diventare un’opportunità per esprimere la tua creatività e il tuo gusto personale. Puoi optare per tonalità pastello, creando un’atmosfera romantica e delicata, o puntare su colori audaci e vivaci per un effetto di impatto e originalità. Puoi anche scegliere di combinare diversi colori o aggiungere dettagli decorativi, come vetrate artistiche o motivi geometrici, per rendere le tue finestre e le tue porte ancora più uniche ed espressive.

5. Finestre e porte con elementi di design tropicale

Crea un’atmosfera esotica e tropicale ancora più coinvolgente nella tua casa estiva attraverso l’uso di finestre e porte che presentano elementi di design ispirati alle affascinanti destinazioni tropicali. Lasciati trasportare in un’atmosfera paradisiaca optando per serramenti decorati con motivi floreali, foglie di palma o uccelli tropicali. Questi dettagli decorativi sono in grado di trasmettere una sensazione di vacanza e ti faranno sentire come se fossi immerso in un vero e proprio paradiso tropicale ogni volta che guardi fuori.

Le finestre e le porte con elementi di design tropicale contribuiscono a creare un ambiente estivo vibrante e rilassante nella tua casa. I motivi floreali, come orchidee, ibisco o gigli, portano con sé la bellezza e la fragranza dei giardini tropicali, donando un tocco di eleganza e vitalità all’ambiente circostante. Le foglie di palma, con il loro caratteristico design sinuoso e esotico, evocano le atmosfere delle isole tropicali e creano un’atmosfera di freschezza e natura rigogliosa.

Questi elementi di design rafforzano il legame con la natura e con la fauna selvatica delle regioni tropicali, donando un tocco di meraviglia e mistero alla tua casa estiva.

Le finestre e le porte con elementi di design tropicale non solo aggiungono bellezza estetica, ma la presenza di dettagli ispirati alle destinazioni tropicali può contribuire a ridurre lo stress e a promuovere il benessere emotivo. Guardare fuori da una finestra decorata con fiori tropicali o foglie di palma può trasmettere una sensazione di tranquillità e serenità, permettendoti di fuggire dalla routine quotidiana e di immergerti in un’atmosfera paradisiaca.

Inoltre, l’uso di finestre e porte con elementi di design tropicale è in perfetta armonia con l’ambiente esterno. Se hai la fortuna di avere un giardino o un patio, queste finestre e porte con motivi tropicali si integreranno armoniosamente con la vegetazione circostante, creando un legame visivo e concettuale tra l’interno e l’esterno della tua casa estiva.

Non dimenticare che la scelta di finestre e porte con elementi di design tropicale può anche stimolare la tua creatività e offrirti un’opportunità di personalizzazione. Potrai selezionare i motivi e i colori che meglio si adattano al tuo gusto e al tuo stile, aggiungendo un tocco unico e personale alla tua casa.

Sia che tu stia organizzando una festa in giardino o che tu stia semplicemente godendo di un momento di tranquillità, queste finestre e porte con elementi tropicali contribuiranno a creare l’atmosfera perfetta per le tue esperienze quotidiane con amici e famiglia.


CONCLUSIONE

Incorporare queste idee creative per finestre e porte estive nella tua casa darà vita a uno spazio unico e accogliente. Sia che tu stia cercando di catturare la bellezza della spiaggia o creare un’atmosfera tropicale, questi design innovativi renderanno la tua casa un’oasi estiva da ammirare.

Qualunque siano le caratteristiche della finestra e delle porte che desideri, i tuoi serramenti devono essere funzionali, di buona qualità e devono durare a lungo nel tempo.
Ti aiutiamo a realizzare la finestra giusta per te in tutte le sue caratteristiche: forma, colore, superficie, materiale e dettagli.


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

Come rendere la tua casa estiva più fresca con i serramenti

Filippo Volpe

Come rendere casa più fresca d’estate ed energeticamente efficiente con i serramenti: soluzioni intelligenti per un comfort ottimale

Durante i caldi mesi estivi, mantenere la casa fresca e confortevole diventa una priorità per molti di noi. Una delle chiavi per raggiungere questo obiettivo è l’uso di serramenti intelligenti e soluzioni energetiche efficienti.
In questo articolo, esploreremo come i serramenti possono contribuire a rendere la tua casa estiva più fresca, migliorando contemporaneamente l’efficienza energetica.


1. Scegliere i serramenti giusti:

La scelta dei serramenti adatti alla tua casa estiva può fare una differenza significativa nel mantenere una temperatura interna piacevole. I serramenti moderni sono progettati con tecnologie avanzate che aiutano a isolare l’ambiente interno da quello esterno. Scegli serramenti con doppi vetri ad alta efficienza energetica e caratteristiche di isolamento termico per ridurre la trasmissione del calore all’interno della casa.

2. Schermare il sole

Una delle principali fonti di calore durante l’estate è l’irraggiamento solare diretto. Utilizzare schermature solari come persiane, tende oscuranti o tapparelle per bloccare la luce solare diretta durante le ore più calde della giornata. Ciò aiuterà a ridurre l’accumulo di calore all’interno della casa e a mantenere gli ambienti più freschi.

4. Utilizzare vetri riflettenti:

I serramenti con vetri a controllo solare riflettente possono respingere una quantità significativa di radiazione solare. Questi vetri speciali sono progettati per ridurre l’ingresso di calore senza compromettere la visibilità. Sono particolarmente utili per finestre esposte al sole diretto, consentendo di godere della luce naturale senza il calore eccessivo.

5. Sfruttare la ventilazione naturale

Una casa estiva più fresca può essere ottenuta utilizzando la ventilazione naturale a proprio vantaggio. Scegli serramenti che offrano opzioni di apertura flessibili come finestre a battente o vasistas. Questi permettono di creare una corrente d’aria all’interno della casa, favorendo il raffreddamento e riducendo la necessità di aria condizionata.

6. Installare sistemi di schermatura

Se vivi in una zona dove le temperature estive sono particolarmente elevate, potresti voler considerare l’installazione di sistemi di schermatura esterni come persiane o avvolgibili. Queste soluzioni creano uno strato aggiuntivo di isolamento termico, riducendo il calore che penetra all’interno della casa e mantenendola più fresca.

7. Automazione e controllo

L’automazione dei serramenti può offrire un controllo più preciso sulla temperatura interna della tua casa estiva. L’installazione di sensori di temperatura e umidità può aiutare a regolare automaticamente l’apertura e la chiusura dei serramenti in base alle condizioni climatiche esterne. Questa funzionalità garantisce un comfort ottimale e riduce la dipendenza da sistemi di raffreddamento costosi ed energeticamente inefficienti.

8. Isolamento termico

Oltre ai serramenti, è fondamentale assicurarsi che la tua casa estiva sia adeguatamente isolata. Un’adeguata coibentazione delle pareti, del tetto e del pavimento contribuirà a mantenere la temperatura interna costante, riducendo la necessità di raffreddamento artificiale. L’isolamento termico aiuta anche a evitare la dispersione di aria condizionata, permettendoti di risparmiare energia e ridurre le bollette.

9. Manutenzione regolare

Per mantenere i serramenti efficienti e funzionanti nel tempo, è essenziale effettuare una regolare manutenzione. Controlla lo stato delle guarnizioni e sostituiscile se necessario, lubrifica le cerniere e i meccanismi di apertura e assicurati che i serramenti siano puliti e privi di sporco o detriti che potrebbero comprometterne il funzionamento ottimale.


Ecco alcuni consigli che puoi applicare fin da subito per rendere più fresca la casa d’estate: 

I vantaggi principali degli infissi ad ante scorrevoli per ampliare lo spazio interno di un ambiente includono:

  1. Ventilazione naturale
    Sfrutta la ventilazione naturale aprendo finestre e porte quando la temperatura esterna è più fresca, come di mattina presto o di sera. Crea una corrente d’aria aprendo finestre opposte per favorire il passaggio dell’aria fresca.
  2. Utilizza dei ventilatori
    I ventilatori da soffitto o da tavolo possono aiutare a far circolare l’aria all’interno della casa, creando una piacevole sensazione di freschezza. Assicurati di impostare i ventilatori in modalità di soffiatura verso il basso per spingere l’aria fresca verso il basso.

  3. Evita elettrodomestici e luci accesi
    Gli elettrodomestici come il forno, la lavatrice o la lavastoviglie emettono calore, contribuendo a riscaldare l’ambiente. Riduci l’uso di questi apparecchi durante le ore più calde della giornata. Inoltre, utilizza lampadine a basso consumo energetico o LED, che emettono meno calore rispetto alle lampadine tradizionali.

  4. Utilizza tessuti leggeri e colori chiari
    Utilizza tende, lenzuola e coperture in tessuti leggeri e traspiranti, come cotone o lino, che favoriscono una migliore circolazione dell’aria e aiutano a mantenere freschi gli ambienti. Scegli colori chiari per i tessuti e le pareti, poiché riflettono la luce solare anziché assorbirla.
  5. Isolamento termico 

    Assicurati che la tua casa sia adeguatamente isolata per impedire l’ingresso del calore esterno. Utilizza materiali isolanti per pareti, soffitti e pavimenti, come pannelli isolanti o vernici riflettenti per il tetto. Un buon isolamento ridurrà la trasmissione del calore e manterrà gli ambienti più freschi.

  6. Utilizza condizionatori d’aria o ventilatori evaporativi
    Se la temperatura esterna è estremamente elevata, considera l’uso di condizionatori d’aria o ventilatori evaporativi. I condizionatori d’aria possono raffreddare rapidamente gli ambienti, mentre i ventilatori evaporativi utilizzano l’evaporazione dell’acqua per creare una sensazione di freschezza nell’aria.

  7. Riduci l’umidità
    Un’elevata umidità può rendere l’ambiente più opprimente. Utilizza deumidificatori per ridurre l’umidità all’interno della casa. Assicurati anche di controllare e riparare eventuali perdite d’acqua o infiltrazioni che potrebbero aumentare l’umidità.

  8. Utilizza piante e irrigazione
    Posiziona piante o alberi ad alto fusto vicino alle finestre o all’esterno della casa per creare ombra e ridurre l’irraggiamento solare diretto. Inoltre, imposta un sistema di irrigazione per mantenere il terreno umido, creando un effetto di raffreddamento naturale attorno alla casa.


Ricorda che l’efficacia di questi consigli può variare in base alle condizioni climatiche e alle caratteristiche specifiche della tua casa. Scegli le soluzioni che meglio si adattano alle tue esigenze e alle condizioni locali per mantenere la tua casa più fresca durante l’estate.


CONCLUSIONE

Scegliere un’azienda di serramenti affidabile e professionale è essenziale per ottenere risultati ottimali quando si cerca di rendere la propria casa estiva più fresca ed energeticamente efficiente. Considera la qualità dei prodotti, la professionalità dell’azienda, richiedi preventivi dettagliati e valuta le garanzie e l’assistenza post-vendita offerte. Non dimenticare di cercare aziende che offrano soluzioni innovative per l’efficienza energetica. Con la combinazione di serramenti di qualità e una scelta oculata dell’azienda, potrai godere di una casa estiva fresca e confortevole, riducendo al contempo il consumo energetico e l’impatto ambientale.

Qualunque siano le caratteristiche della finestra che desideri, il tuo infisso deve essere funzionale, di buona qualità e deve durare a lungo nel tempo.
Ti aiutiamo a realizzare la finestra giusta per te in tutte le sue caratteristiche: forma, colore, superficie, materiale e dettagli.


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

Come avere più spazio e luce in casa?

Filippo Volpe

Sei alla ricerca di soluzioni di spazio e luce in casa?

In questa estate 2023 dalle condizioni climatiche instabili, avere a disposizione uno spazio esterno nella tua abitazione può migliorare la qualità della tua vita.
In questo articolo vogliamo raccontarti come creare spazi luminosi e più ampi in casa, sfruttando lo spazio esterno di un terrazzo o un giardino.

Negli ultimi anni è sempre più popolare la scelta di costruire ambienti armoniosi e fluidi tra lo spazio interno ed esterno della casa per avere più luce e la sensazione di più spazio. E’ diventata di tendenza perchè sfruttare tutti gli spazi disponibili, soprattutto quelli esterni, offre la possibilità di estendere la dimensione della propria abitazione con nuovi angoli di relax.


Come si creano spazi armoniosi tra interno ed esterno?

Per creare spazi nuovi e armoniosi ci sono diverse idee e soluzioni e tutte aiutano a raggiungere questo obiettivo. Uno dei modi principali per creare continuità è l’uso di sistemi di infissi scorrevoli che permettono appunto di accorciare le distanze tra l’interno e l’esterno. Questo non solo permette di godere di una vista panoramica mozzafiato, ma crea anche un senso di continuità tra gli spazi, migliorando la percezione dello spazio complessivo.

Gli infissi ad ante scorrevoli sono una soluzione ideale per ampliare lo spazio di un ambiente, infatti questi tipi di infissi consentono di sfruttare al massimo la superficie disponibile, evitando l’ingombro causato dalle tradizionali finestre a battente.

L’installazione di grandi vetrate scorrevoli al posto delle tradizionali porte a battente può portare molti vantaggi.


Quali sono ii vantaggi degli infissi ad ante scorrevoli

I vantaggi principali degli infissi ad ante scorrevoli per ampliare lo spazio interno di un ambiente includono:

  1. LuminositàGli infissi ad ante scorrevoli sono caratterizzati da ampie superfici vetrate, che consentono alluce naturale di penetrare all’interno degli ambienti. Ciò crea una sensazione di luminosità e spaziosità, migliorando l’atmosfera complessiva della stanza. Grazie alle ampie superfici vetrate, permettono alla luce naturale di penetrare profondamente negli spazi abitativi. Questo non solo migliora l’atmosfera complessiva della stanza, ma può anche ridurre la necessità di utilizzare l’illuminazione artificiale durante il giorno, contribuendo così a risparmiare energia elettrica.
  2. Maggiore superficie abitabile

    Come già accennato grazie all’assenza di apertura delle ante all’interno o all’esterno, gli infissi ad ante scorrevoli permettono di sfruttare al meglio lo spazio interno disponibile. Questo è particolarmente vantaggioso in ambienti con dimensioni limitate, in cui ogni centimetro conta e l’ottimizzazione dello spazio è fondamentale. A differenza delle tradizionali finestre a battente che richiedono uno spazio libero davanti o dietro di esse per l’apertura, gli infissi scorrevoli si muovono su guide orizzontali o verticali, permettendo di utilizzare l’intera area delle pareti.

  3. Connessione tra interni ed esterni: per avere più spazio e luce in casaGli infissi ad ante scorrevoli creano una transizione fluida tra gli spazi interni ed esterni, come balconi, terrazzi o giardini. Ciò permette di godere di una vista panoramica, creando un senso di continuità tra l’interno della casa e l’ambiente esterno.
  4. Personalizzazione 

    Gli infissi ad ante scorrevoli sono disponibili in diverse configurazioni e materiali, come PVC, alluminio o legno-alluminio. Questo consente di scegliere l’opzione più adatta al proprio stile e alle proprie esigenze estetiche.
    Il PVC è uno dei materiali più comuni utilizzati per gli infissi ad ante scorrevoli.
    È noto per la sua durata, la resistenza agli agenti atmosferici e la facilità di manutenzione. Il PVC è anche un ottimo isolante termico e acustico, contribuendo a ridurre le perdite di calore e a limitare i rumori esterni. Inoltre, è disponibile in diverse finiture e colori, consentendo di personalizzare gli infissi in base al proprio gusto e allo stile dell’abitazione. L’alluminio è un altro materiale popolare per gli infissi scorrevoli. È leggero, resistente e richiede una manutenzione minima nel tempo. L’alluminio offre anche una maggiore resistenza strutturale rispetto al PVC, consentendo di realizzare ante più sottili e di avere una maggiore superficie vetrate. Ciò significa che gli infissi ad ante scorrevoli in alluminio possono offrire una vista panoramica più ampia e un maggior afflusso di luce naturale all’interno degli ambienti. Inoltre, l’alluminio può essere verniciato o anodizzato per adattarsi a diversi stili architettonici e può essere facilmente riciclato, rendendolo anche una scelta sostenibile.Il legno-alluminio è una combinazione di legno e alluminio che offre il meglio di entrambi i materiali. La parte esterna dell’infisso è realizzata in alluminio resistente alle intemperie, che fornisce protezione dagli agenti atmosferici e richiede poca manutenzione. Nel contempo, la parte interna è in legno, che offre un aspetto caldo e accogliente all’interno dell’abitazione. Questa combinazione di materiali permette di godere dei vantaggi dell’alluminio in termini di durata e resistenza, uniti all’estetica e all’isolamento termico offerto dal legno. La scelta del materiale degli infissi ad ante scorrevoli dipende dalle preferenze personali, dal contesto architettonico e dalle esigenze specifiche.
    Ogni materiale ha i suoi vantaggi e caratteristiche uniche, e la decisione finale dipenderà da fattori come l’estetica desiderata, l’isolamento termico e acustico richiesto, la resistenza agli agenti atmosferici e la facilità di manutenzione.

  5. Isolamento termico ed acustico 

    I moderni infissi ad ante scorrevoli sono progettati per offrire un ottimo isolamento termico ed acustico.
    Per quanto riguarda l’isolamento termico, gli infissi ad ante scorrevoli sono dotati di tecnologie avanzate che riducono le dispersioni di calore tra l’interno e l’esterno dell’edificio. Questo si traduce in un ambiente interno più stabile e confortevole, riducendo al contempo il consumo energetico necessario per il riscaldamento o il raffreddamento dell’ambiente. Gli infissi ad ante scorrevoli isolanti termici utilizzano materiali a bassa conducibilità termica e guarnizioni di tenuta, che impediscono il passaggio di aria e calore attraverso le giunzioni. Ciò contribuisce a mantenere una temperatura costante all’interno dell’ambiente, riducendo così la dipendenza dai sistemi di riscaldamento e condizionamento dell’aria e abbassando i costi energetici.

    L’isolamento acustico è un altro aspetto importante dei moderni infissi ad ante scorrevoli. Grazie a tecniche di costruzione avanzate e all’uso di vetri speciali, gli infissi ad ante scorrevoli riducono efficacemente l’ingresso di rumori esterni indesiderati. Questo è particolarmente importante in aree urbanizzate o vicino a strade trafficate, dove il rumore del traffico può essere disturbante. Gli infissi ad ante scorrevoli con doppi o tripli vetri, combinati con guarnizioni a tenuta, contribuiscono a creare un’efficace barriera fonoassorbente, consentendo di godere di un ambiente interno più tranquillo e silenzioso.

    Tutto questo renderà l’esperienza del living un momento di vero relax per luminosità, spazi, silenzio e temperatura.

  6. Sicurezza

    Gli infissi ad ante scorrevoli rappresentano una scelta popolare per molte persone in quanto offrono non solo estetica e funzionalità, ma anche sicurezza aggiuntiva per le abitazioni e i locali commerciali. Uno degli aspetti chiave della sicurezza dei moderni infissi ad ante scorrevoli riguarda i sistemi di sicurezza integrati, progettati per prevenire intrusioni indesiderate.

    Una delle caratteristiche di sicurezza più comuni negli infissi ad ante scorrevoli è la ferramenta antieffrazione. Questa speciale ferramenta è progettata per fornire un livello aggiuntivo di protezione, rendendo più difficile l’accesso da parte di intrusi. La ferramenta antieffrazione include elementi come bloccaggi multipli, chiusure ad alta resistenza, punti di ancoraggio supplementari e meccanismi di bloccaggio avanzati.

    Oltre alla ferramenta antieffrazione e alle maniglie con piastra antitrapano, ci sono altre misure di sicurezza che possono essere integrate negli infissi ad ante scorrevoli. Ad esempio, l’uso di vetri speciali, come il vetro laminato o temperato, può aumentare la resistenza dell’infisso agli attacchi e alle intrusioni. Il vetro laminato è costituito da due o più strati di vetro uniti da uno strato intermedio di materiale plastico, che conferisce al vetro una maggiore resistenza agli urti e agli attacchi fisici. Il vetro temperato, invece, è un vetro trattato termicamente che, in caso di rottura, si frammenta in piccoli pezzi non appuntiti, riducendo il rischio di lesioni.


VERE E PROPRIE OASI DI RELAX

Con la soluzione di infissi ad ante scorrevoli oltre tutti i benefici già elencati è possibile arredare il terrazzo e il giardino, creando una continuità tra gli spazi e vere e proprie oasi di relax esterne. Ad esempio, si può prendere spunto dai mobili e dalle soluzioni di design per esterni come quelle di Varaschin. Esistono molte soluzioni di arredamento outdoor di design che possono essere utilizzati per arredare il giardino e creare uno spazio accogliente e confortevole. Inoltre, l’uso di piante e fiori può contribuire a integrare gli spazi esterni con l’abitazione, creando un’atmosfera armoniosa e naturale.

 


CONCLUSIONE

Qualunque siano le caratteristiche della finestra che desideri, il tuo infisso deve essere funzionale, di buona qualità e deve durare a lungo nel tempo.
Ti aiutiamo a realizzare la finestra giusta per te in tutte le sue caratteristiche: forma, colore, superficie, materiale e dettagli.


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

Perché scegliere le finestre in PVC e come personalizzarle

Filippo Volpe

Quali caratteristiche cerchi nelle finestre?

Nella selezione dei materiali per le nostre finestre al primo posto deve esserci sempre la qualità.
Il PVC è un materiale resistente, versatile, e riciclabile che dura nel tempo e anche nelle intemperie.

Se ti stai chiedendo quale soluzione si adatta meglio al tuo stile e alla tua casa, proviamo a rispondere in questo articolo.
La risposta dipende dall’architettura del tuo edificio e dalle tue esigenze personali.
Puoi scegliere le caratteristiche estetiche e funzionali delle tue nuove finestre, ma è importante che tu abbia tutte le informazioni necessarie per farlo.

Che sia una scelta classica in PVC o una soluzione più moderna ad esempio in alluminio, entrambi i materiali richiedono manutenzione ridotta. Basta semplicemente pulire regolarmente le finestre, senza bisogno di ulteriori trattamenti periodici.


Perchè scegliere le finestre in pvc?

In primo luogo, come accennato sopra, il PVC è un materiale resistente, durevole e facile da mantenere, che non richiede verniciatura o trattamenti speciali. Ciò significa che il colore delle finestre in PVC può rimanere intatto per molti anni senza sbiadire o perdere la brillantezza.

Inoltre, le finestre in PVC sono altamente isolanti dal rumore e dal calore, grazie alla loro struttura a camera d’aria. Questo significa che le finestre in PVC aiutano a mantenere la temperatura interna della casa costante, riducendo i costi di riscaldamento e di climatizzazione.

Oltre a queste importanti qualità tecniche, le finestre in PVC offrono anche una vasta gamma di opzioni di personalizzazione del colore.

Puoi scegliere tra una vasta gamma di colori RAL, dalla tonalità più brillante alle più morbide e calde, in modo da soddisfare le esigenze estetiche di ogni ambiente.

La personalizzazione del colore delle finestre in PVC è un’opzione popolare tra gli architetti e i progettisti, poiché permette di creare un ambiente unico e personalizzato. Il colore delle finestre in PVC può essere utilizzato per creare un contrasto con il colore delle pareti o per creare una continuità cromatica tra le finestre e gli altri elementi dell’arredo.

Inoltre, le finestre in PVC possono essere personalizzate anche con la scelta delle finiture, come la finitura legno, che riproduce l’effetto del legno, senza i problemi di manutenzione che un serramento in legno richiede.

Per questo motivo, le finestre in PVC stanno diventando sempre più popolari grazie alla loro resistenza, durata e flessibilità di personalizzazione. In questo articolo, ti parleremo dei motivi per scegliere le finestre in PVC e di come personalizzarle per soddisfare le esigenze estetiche della tua casa.


FINESTRE DI DESIGN IN PVC

Molte persone associano le finestre in PVC a un design banale o poco attraente, ma questo è un pregiudizio da superare.
Le finestre in PVC possono avere un design moderno e accattivante, perfetto per chi cerca soluzioni di design per la propria casa o ufficio.

Le finestre in PVC possono essere personalizzate con finiture di alta qualità, come il legno o la finitura metallica, per creare un effetto elegante e sofisticato. Inoltre, le finestre in PVC possono essere realizzate in vari modelli, come ad esempio le finestre scorrevoli, le finestre ad anta, le finestre a battente o le finestre basculanti.

Scopriamo insieme alcune delle principali caratteristiche dei serramenti in PVC, smontando qualche falso mito e mettendo l’accento su quelli che sono i suoi vantaggi indiscussi.

STILE CLASSICO ED ECONOMICO

Sempre la decisione giusta: il policloruro di vinile (PVC) è resistente, flessibile e ha un’ottima relazione tra il valore e la qualità. La nostra formula impeccabile (e riservata) contiene una ridottissima quantità di solfato di calcio ed è il frutto di cinquant’anni di esperienza acquisita nella fabbricazione del PVC. La tenuta dimensionale e le tonalità delle nostre finestre permangono inalterati per diversi anni.

VANTAGGI:

  • buon rapporto qualità-prezzo
  • duraturo e robusto
  • resistente all’acqua e alle intemperie
  • resistente alla salsedine e all’aria clorata
  • di facile pulizia
  • riciclabile

 


INFISSI IN PVC: STILE GOFFRATO O SATINATO?

Trovare la finestra del tuo colore o della superficie preferiti è un’impresa?
Il nostro catalogo comprende un’ampia gamma di possibilità che soddisfa realmente qualunque tipo di richiesta e desiderio: extraliscio, goffrato, satinato, a struttura fine oppure un decoro ad effetto legno?

Ad esempio le superfici griffate sono un nostro tratto distintivo perchè sui nostri infissi sono impresse le rifiniture goffrate e satinate direttamente nel profilo – invece di usare pellicole adesive.

In questo modo le superfici risultano più belle e più resistenti ai graffi, accumulano meno polvere e sono più facili da pulire.

Se desideri sapere la differenza tra superfici goffrate e satinate eccola qua:
le superfici goffrate hanno l’estetica elegante del legno verniciato con una maggiore resistenza alle intemperie, le superfici satinate invece hanno un’estetica opaca, moderna ed essenziale, piacevole al tatto.

VANTAGGI:

  • l’assenza di striature impedisce alle particelle di polvere di depositarsi sulla superficie
  • meno micropori: la superficie è più semplice da pulire e attira meno lo sporco
  • colorati in massa: per un’estetica uniforme anche quando la finestra è aperta
  • protezione UV aggiuntiva per le tonalità di grigio più delicate


INFISSI IN PVC: STILE CLASSICO SENZA GOFFRATURE

Le superfici bianche lisce sono ancora la soluzione più richiesta delle finestre in PVC. Sulla superficie liscia del profilo, però, si possono accumulare facilmente sporco e polvere. La soluzione è il bianco extraliscio: una superficie resistente alla polvere e facile da pulire. Viene compattata durante l’estrusione eliminando tutti i micropori.

VANTAGGIO

  • meno striature e micropori: facile da pulire e resistente allo sporco

 

 

DECORO AD EFFETTO LEGNO GRIFFATO: PER UN’ESTETICA NATURALE

Una finestra in PVC con decori ad effetto legno riproduce con molta verosimiglianza le venature di una finestra in legno massiccio e risulta subito bella e resistente.
La tipica estetica del legno si ottiene attraverso la saldatura del decoro ad effetto legno al profilo in PVC e alla goffratura della superficie. L’intero telaio inoltre viene colorato in massa in una tonalità molto simile a quella della superficie. Così il risultato è sempre omogeneo – anche quando la finestra è aperta.

Questa tipologia di personalizzazione ha due vantaggi importantissimi: è più semplice da pulire e molto più resistente a sole, pioggia e all’accumulo di polvere.
Diversamente dal legno, le superfici in PVC inoltre non necessitano di periodici trattamenti e riverniciature.

VANTAGGIO

  • il decoro ad effetto legno è termosaldato, quindi fissato in modo durevole sul profilo in PVC

CONCLUSIONE

Qualunque siano le caratteristiche della finestra che desideri, il tuo infisso deve essere funzionale, di buona qualità e deve durare a lungo nel tempo.
Spesso si pensa che funzionale significhi banale, ma siamo certi che riusciremo a convincerti del contrario, trovando le finestre che rispecchino il tuo gusto personale.

Ti aiutiamo a realizzare la finestra giusta per te in tutte le sue caratteristiche: forma, colore, superficie, materiale e dettagli.


 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

Finestre di design: rendi unica la tua casa

Filippo Volpe

Finestre: design e funzionalità

Se sei alla ricerca di una soluzione per rinnovare il tuo spazio abitativo e migliorare l’efficienza energetica della tua casa, la sostituzione delle finestre potrebbe essere la soluzione che stai cercando.

La scelta di infissi di design può fare la differenza nel migliorare l’aspetto della tua casa, e la sostituzione delle finestre può offrire vantaggi notevoli in molti ambiti della vita domestica.

Le finestre ci donano illuminazione naturale, delineano gli ambienti e creano l’atmosfera desiderata all’interno dell’ambiente abitativo. Identificano lo stile architettonico di un’edificio e riflettono un effetto benefico sull’impatto ambientale. Gli infissi sono un elemento di fondamentale importanza per la nostra esistenza, una spesa che deve garantire una durata prolungata nel tempo.

In questo articolo, esploreremo l’importanza del design delle finestre, i benefici dell’installazione di infissi di design e quali sono le caratteristiche a cui dare importanza quando ci si rivolge a un’azienda per effettuare la sostituzione finestre a Bologna.


L’importanza del design delle finestre

Le finestre sono un elemento importante dell‘interior design di una casa. Non solo influiscono sull’aspetto estetico dell’edificio e avere un impatto sull’efficienza energetica, ma garantiscono anche sicurezza e l’isolamento acustico.

Quando si sceglie un design per le finestre, è importante considerare il comfort e lo stile della casa, ma anche aspetti che non hanno a che fare con il design.
Un design moderno può aggiornare l’aspetto della casa e renderla più invitante, ma la tua scelta deve essere fatta in modo consapevole prendendo in considerazione anche altri temi: qualità, sicurezza a 360 gradi, trasmittanza termica e trasmissione luminosa, fattore solare “g”, isolamento acustico (ne abbiamo parlato qui, se desideri appronfondire).


I vantaggi delle sostituzione delle finestre

La sostituzione delle finestre può portare diversi vantaggi, tra cui:

  • Risparmio energetico: le nuove finestre offrono una migliore isolamento termico ed acustico, riducendo il consumo energetico e la dispersione di calore durante i mesi invernali.
  • Maggiore luminosità: le finestre a la qualità dei vetri possono influire notevolmente sulla luce che entra in casa a garantire una migliore qualità di vita.
  • Migliore comfort: le finestre moderne possono aiutare a mantenere una temperatura costante in casa, evitando sbalzi termici che possono influire sulla salute.
  • Riduzione del rumore: le finestre di design possono ridurre il rumore proveniente dall’esterno, offrendo un ambiente più tranquillo all’interno della casa.
  • Incremento del valore immobiliare: l’installazione di infissi di design può aumentare il valore della casa, offrendo un’esperienza di vita migliore agli inquilini.

Come scegliere le finestre di design

Quando si tratta di scegliere le finestre di design, ci sono diversi fattori da considerare.
Innanzitutto, è importante scegliere il materiale più adatto per le finestre in relazione ai tuoi obiettivi e ai tuoi gusti, infatti l’aspetto influisce sull’aspetto estetico e sulla funzionalità.
Alcune delle opzioni più popolari includono legno, PVC, alluminio e leghe di alluminio.

In secondo luogo, è importante scegliere lo stile giusto.

Una casa, infatti, diventa unica solo quando ci mettiamo il cuore e la rendiamo esclusiva, plasmandola secondo le nostre idee. Progettiamo e personalizziamo gli spazi, sperimentando con colori e materiali.

E perché non dare il giusto valore anche alle finestre?
Dopotutto, sono il biglietto da visita della casa e influiscono sulla scelta dell’arredamento interno, rivelando il nostro concetto di bellezza.

Per questo motivo, i nostri infissi sono progettati con un sistema modulare, in modo che tu possa scegliere liberamente la forma dei profili, i materiali, i colori e le superfici per creare la tua finestra su misura.
Siamo qui per aiutarti a personalizzare la tua casa nei minimi dettagli.

Ci sono molti stili diversi tra cui scegliere, tra cui finestre a libro e molto altro ancora. Inoltre, è possibile personalizzare le finestre di design con dettagli come vetri colorati o altre caratteristiche.

 


Come la sostituzione delle finestre può influire sull’interior design e sul tuo benessere

La sostituzione delle finestre ha un impatto significativo sull’interior design di una casa e può davvero trasformarla nell’ambiente in cui hai sempre desiderato vivere.
La scelta di finestre di design può aiutare a creare un’atmosfera accogliente e confortevole in una stanza.
Gli infissi possono anche aiutare a migliorare l’illuminazione naturale in una stanza, che può influire sul tuo umore e sulla tua salute.

Inoltre, la scelta delle finestre giuste può anche aiutare a migliorare l’efficienza energetica di una casa, riducendo i costi delle bollette energetiche e contribuendo a ridurre l’impatto ambientale.

La responsabilità non si può delegare, neanche per ciò che riguarda l’uso efficiente di energia e risorse naturali. La sostenibilità ambientale rappresenta un tema importante anche quando si tratta delle nostre case.

È facile: più sé alta la nostra attenzione, più proteggiamo l’ambiente. La qualità e la durabilità dei prodotti sono determinanti per un bilancio ecologico equilibrato. Scegliendo i serramenti giusti, potrai ridurre le spese di riscaldamento e climatizzazione grazie al loro perfetto isolamento.
Noi sviluppiamo e realizziamo direttamente ogni componente, utilizzando un minimo dispendio di materiali ed energia. Inoltre, le nostre finestre sono completamente riciclabili e ti accompagneranno per tutta la vita. Fai una scelta sostenibile, ingrediente invisibile ma indispensabile della bellezza.

Inoltre se sei un amante del bello e della luce, la sostituzione degli infissi è uno step necessario se stai pensando a come migliorare l’aspetto di casa tua.

La luce da sempre è la linfa vitale per il nostro corpo: quando il sole sorge, siamo pieni di energia; al tramonto, invece, ci assale la stanchezza.
La scarsità di luce naturale può influire negativamente sui nostri ritmi biologici e sulla salute. Proprio per questo motivo, è indispensabile diffondere la luce naturale negli ambienti interni, dove passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Alcune finestre, tra cui le nostre, sono dotate dei profili più sottili esistenti sul mercato e di vetri ad alta trasmissione luminosa, puoi godere fino al 25% in più di luminosità. Inoltre, offrono una perfetta protezione solare, un’eccellente isolamento acustico, una sicurezza antieffrazione elevata e opzioni aggiuntive per il massimo comfort abitativo.


Esempi di finestre di design: le caratteristiche da considerare

Hai mai pensato a quale materiale preferisci per le finestre?

Legno o alluminio?
E quale dovrebbe essere la loro dimensione?
Preferisci il vetro stratificato di sicurezza o no?
Ognuno ha la propria idea di finestra perfetta.

Per questo motivo, avere a disposizione un’ampia scelta è importante per essere davvero soddisfatti.
Dimensione Serramenti ti accompagna in ogni fase della progettazione, dalla prima idea alla realizzazione finale del serramento.
Il nostro consulente ti assisterà per aiutarti a scegliere la soluzione ideale, siamo qui per aiutarti a scegliere la finestra perfetta per te!

Gli elementi da considerare sono: l’esterno, il centro, l’interno e tutto attorno.

Il lato esterno della facciata è molto importante, in quanto le finestre sono fondamentali per definire l’aspetto dell’edificio. Si può scegliere tra grandi vetrate o persiane in stile tradizionale, così come tra materiali come l’alluminio o il legno, tonalità neutre o colori vivaci. Tuttavia, il loro ruolo non si limita all’estetica, in quanto le finestre sono la difesa principale contro ladri, pioggia, freddo e rumore, assicurando al contempo la sicurezza e la protezione del nostro spazio domestico. Unire bellezza e funzionalità senza compromessi è una delle nostre migliori qualità.

È importante tenere sempre in considerazione l’interazione tra l’interno e l’esterno di un edificio. Le finestre, ad esempio, possono enfatizzare il paesaggio circostante o creare interessanti effetti prospettici. La presenza di ampie superfici vetrate permette di ottenere una maggiore percezione dello spazio, eliminando i confini tra gli ambienti interni ed esterni. Anche in spazi ridotti, l’utilizzo di aperture ben posizionate può valorizzare l’ambiente circostante. La luce gioca un ruolo fondamentale nella definizione degli spazi.

Quali sono le tendenze estetiche attuali, quali saranno i prossimi sviluppi?

La questione dell’efficienza energetica è al centro della scena. L’architettura offre un contributo significativo per la sostenibilità e lo si può osservare anche attraverso il design. La sfida consiste nel ridurre il più possibile l’impronta ecologica degli edifici e continuare a sviluppare il linguaggio formale architettonico.
(Da un intervista con l’architetta Perrine Ernest)

La forma dei profili è un elemento fondamentale per scegliere lo stile della tua casa: classico, moderno, minimalista? La realizzazione di un telaio su misura può soddisfare ogni tipo di esigenza estetica e funzionale: materiali, forme e colori.

Il centro di un infisso riguarda gli aspetti di isolamento, sicurezza, ecc… mentre l’interno dipende dall’utilizzo, come la tipologia di apertura, soluzioni salvaspazio, con motore elettrico, la maneggevolezza e sicurezza d’uso con garanzia di infortunio, aerezione, ecc…

E tutto attorno?
Sia nella fase di progettazione a quella di posa in opera, la gestione e il coordinamento degli step è fondamentale per garantirti il miglior servizio e risultato possibile. Indispensabili le garanzie, le certificazioni e l’assistenza dopo l’installazione.

È importante valutare le esigenze di comfort e di estetica della propria casa, scegliendo la soluzione più adeguata.

Infine, vogliamo puntare l’attenzione sull’importanza dell’installazione delle finestre di design: un lavoro svolto in maniera impeccabile da professionisti del settore assicura una perfetta tenuta dell’aria, una maggiore sicurezza e una lunga durata degli infissi.

In conclusione, sostituire le finestre con infissi di design può essere un’ottima soluzione per rinnovare l’aspetto della propria casa, garantendo al contempo maggiore comfort e risparmio energetico. Non ti resta che affidarsi ai professionisti per ottenere un risultato impeccabile.


Come scegliere l’azienda giusta per la sostituzione finestre a Bologna

La scelta dell’azienda giusta per la sostituzione delle finestre è fondamentale per ottenere i risultati desiderati. Ecco alcuni fattori da considerare quando si sceglie l’azienda giusta per la sostituzione finestre a Bologna:

  • Reale Esperienza e professionalità: scegliere un’azienda con anni di esperienza nel settore assicura la qualità del servizio e del prodotto.
  • Materiali di alta qualità: l’azienda dovrebbe utilizzare materiali di alta qualità per garantire una lunga durata dei nuovi infissi.
  • Offerte personalizzate: l’azienda dovrebbe essere in grado di offrire soluzioni personalizzate per soddisfare le esigenze specifiche dei clienti.
  • Servizio post-vendita: un’azienda affidabile dovrebbe offrire un servizio post-vendita completo, in grado di rispondere alle esigenze dei clienti anche dopo la sostituzione delle finestre.
  • Prezzi competitivi: l’azienda dovrebbe offrire prezzi competitivi rispetto alle altre aziende presenti sul mercato

 

Per richiedere un preventivo personalizzato
Contattaci direttamente cliccando qui!

8 Trend di Arredamento Outdoor 2023

Filippo Volpe

Scopri i trend arredamento Outdoor 2023

L’arredamento outdoor ha visto una grande evoluzione negli ultimi anni.
E ogni stagione i trend cambiano, si evolvono e hanno caratteristiche di design che vale la pena conoscere se hai uno spazio esterno da arredare e ti piace il design.

In questo articolo, vogliamo parlarti dei trend dell’arredamento Outdoor 2023 per ispirarti e darti qualche consiglio utile per rendere il tuo giardino,
la tua veranda o anche il tuo balcone un luogo di relax e pace in cui trascorrere le giornate primaverili ed estive.

Ti proponiamo 8 trend di arredamento Outdoor che ti faranno venire subito voglia di stare all’aria aperta, comodamente a casa tua.


1.Forme arrotondate e linee sobrie: il primo trend di arredamento outdoor 2023

Una tendenza emergente è quella delle forme arrotondate e sobrie, che danno un tocco di eleganza e minimalismo agli spazi esterni.
Le forme arrotondate sono sempre state un simbolo di armonia e comfort. Le sedie, i divani e i tavoli con linee sinuose e morbide offrono un’esperienza di seduta confortevole e accogliente. Queste forme si integrano perfettamente con l’ambiente naturale, creando un connubio perfetto tra natura e design.

Le forme arrotondate, inoltre, sono più sicure per i bambini, poiché non presentano spigoli pericolosi.
Le forme sobrie, invece, sono perfette per chi ama uno stile minimalista e moderno. Le linee dritte e pulite creano un ambiente elegante e sofisticato, senza mai eccedere con decorazioni eccessive.
Gli arredi sobri si integrano perfettamente in spazi esterni contemporanei, come giardini zen o terrazzi con un design minimal.

Inoltre, gli arredi sobri e arrotondati sono perfetti per ogni tipo di ambiente, dalla montagna alla spiaggia, dalle campagne alla città.
Il loro design semplice e versatile si adatta a qualsiasi contesto, creando un’atmosfera rilassante e confortevole.

Infine, le forme arrotondate e sobrie sono perfette per chi cerca la praticità.
La loro manutenzione è semplice e veloce, poiché non presentano angoli difficili da pulire. Inoltre, sono molto resistenti alle intemperie, al sole e alla pioggia, garantendo un’ottima durata nel tempo.


2.Spazio alle piante: trend arredamento outdoor 2023

La tendenza delle piante nell’arredamento outdoor sta diventando sempre più popolare in tutto il mondo.
Questa tendenza è stata ispirata dalla natura stessa, che è diventata una fonte di ispirazione per gli arredatori di interni ed esterni.

Le piante hanno molti benefici per la salute, sia fisica che mentale, e creano un’atmosfera fresca e vivace.
Inoltre, le piante possono essere usate come elementi decorativi in modo da creare un’esperienza di seduta confortevole ed elegante.

Come incorporare le piante nel design outdoor?

Ci sono molti modi per incorporare le piante nell’arredamento outdoor.

  1. Una delle opzioni più popolari è quella di usare piante in vaso o cesti appesi alle pareti o alle recinzioni.
    Questi vasi possono essere di varie forme e dimensioni, a seconda dello stile dell’arredamento. Piante come i fiori e le erbe aromatiche possono essere usate anche come elementi decorativi per creare un’esperienza visiva unica e stimolante.
  2. Le piante da giardino sono un’altra opzione popolare. Queste piante possono essere posizionate in modo strategico per creare un’atmosfera di tranquillità e serenità. Le piante da giardino, come i cespugli e gli alberi, possono anche essere usate per creare privacy e definire lo spazio esterno.

Inoltre, le piante possono essere usate per creare un’atmosfera tematica.
Ad esempio, piante tropicali come palme e fiori di ibisco possono essere utilizzate per creare un’atmosfera di vacanza in spiaggia.
Piante come cactus e piante grasse, invece, possono essere usate per creare un’atmosfera desertica e minimalista.

 


3.Minimalismo scandinavo: sempre più popolare nell’arredo autdoor

Il minimalismo scandinavo è una tendenza di design che è diventata sempre più popolare negli ultimi anni.
Questo stile di design si concentra sulla funzionalità e sulla semplicità, creando un ambiente minimalista, luminoso ed elegante.

La base del minimalismo scandinavo è il concetto di “hygge”, un termine danese che si riferisce alla sensazione di calore, comfort e accoglienza.
Il minimalismo scandinavo incorpora questa filosofia attraverso l’uso di colori chiari, materiali naturali e tessuti morbidi.

Le caratteristiche chiave del minimalismo scandinavo includono linee pulite e forme geometriche, colori neutri come il bianco, il grigio e il beige, l’uso di legno naturale, tessuti morbidi come il cotone e la lana, e l’assenza di decorazioni eccessive.

Ideale per le esigenze quotidiane

Gli arredi del minimalismo scandinavo sono funzionali e minimalisti, ma allo stesso tempo confortevoli ed eleganti.
La funzionalità è il cuore del design, con mobili che sono progettati per soddisfare le esigenze quotidiane.
Il design degli arredi è caratterizzato da linee pulite e forme geometriche, con un forte utilizzo del legno naturale e di altri materiali naturali come il marmo.

La tendenza del minimalismo scandinavo è stata influenzata dal clima del Nord Europa, dove le giornate invernali sono lunghe e buie.

L’uso di colori chiari e l’illuminazione adeguata sono quindi un elemento chiave del design scandinavo. Le finestre grandi e gli spazi aperti sono utilizzati per massimizzare la luce naturale, creando un ambiente luminoso e accogliente.


4.Il design in corda come tendenza per mobili da giardino per tutte le stagioni

Le tendenze del design in corda per l’arredo da esterni sono sempre più popolari grazie alla loro versatilità e resistenza alle intemperie.
La corda è un materiale ecologico e sostenibile, e l’uso della corda intrecciata negli arredi da esterni è stato notato come una tendenza del design.
L’uso della corda intrecciata è spesso visto in sedie, poltrone, divani e altri arredi da esterni.
La corda intrecciata può essere utilizzata in diverse forme e colori per creare un aspetto elegante e moderno.

Gli arredi in corda intrecciata sono resistenti all’acqua, alle intemperie e ai raggi UV, il che li rende perfetti per l’uso all’aperto.

Gli arredi in corda intrecciata sono spesso combinati con altri materiali come il legno, il metallo e il vetro.
L’uso di questi materiali aiuta a creare un contrasto di texture e colore, creando un ambiente accogliente e moderno.
Inoltre, la corda intrecciata può essere utilizzata per creare una trama interessante sui sedili o sui braccioli degli arredi.

Minimalismo scandinavo e corda intrecciata

L’uso di colori vivaci può aggiungere un tocco di vivacità e di personalità agli arredi da esterni, creando un ambiente piacevole e allegro.
Infine, l’uso della corda intrecciata può essere combinato con la tendenza del minimalismo scandinavo.
L’uso di linee pulite e forme geometriche, insieme alla corda intrecciata, può creare un look minimalista ma accogliente per gli arredi da esterni.
Il minimalismo scandinavo infatti, come già accennato, utilizza spesso colori neutri come il bianco, il grigio e il beige, che si combinano bene con la corda intrecciata.

 


5.Oversize: l’avvento del comfort totale nell’arredo Outdoor 2023

Le tendenze dell’arredo da giardino per il 2023 vedono l’avvento del comfort totale, spazio alla comodità in tutte le sue forme ma soprattutto in quelle voluminose.
Si sta puntando sempre di più su mobili ampi e confortevoli, come sedie, divani, poltrone e poltroncine.
La parola d’ordine è l’oversize, con mobili dall’aspetto massiccio che rendono l’esperienza all’aperto ancora più piacevole.

In particolare, spicca il daybed family della collezione Emma di Varaschin, un pezzo ideato per accogliere nel suo morbido abbraccio tutti i membri della famiglia. Grazie alle sue dimensioni massicce, sarà il compagno perfetto nei pomeriggi primaverili ed estivi per i momenti di relax all’aperto. Questo pezzo esclusivo unisce funzionalità ed estetica, con un design elegante e moderno.

Arredo Oversize: divani, poltrone e sedie da giardino

La tendenza oversize si estende anche ad altri pezzi di arredo da giardino, come le poltrone e i divani. Un divano oversize permette di creare un’area lounge all’aperto perfetta per le serate estive in compagnia, mentre le poltrone ampie sono ideali per rilassarsi al sole o leggere un libro all’ombra degli alberi.

Questa tendenza dell’oversize non si limita solo alle dimensioni dei mobili, ma si estende anche alle proporzioni e alle forme.
Sedili ampi e profondi permettono di sedersi comodamente e rilassarsi, mentre schienali alti offrono un sostegno adeguato per la schiena.

Se cercate il massimo del comfort all’aperto, la tendenza oversize è quella che fa per voi.


6.DESIGN MODULARE: soluzioni estetiche uniche nei trend arredamento outdoor 2023

Le tendenze dell’arredamento per esterni per il 2023 vedono l’avvento del design modulare.
I complementi modulari saranno fondamentali per arredare il proprio giardino in modo personalizzato, con un gioco di forme e dimensioni che può essere adattato ad ogni singolo dettaglio. Il design sarà “sartoriale”, fatto su misura per le esigenze individuali, proprio come un abito.

La modularità rappresenta la parola d’ordine del 2023, e questo è evidente anche nell’arredamento per esterni.
Pezzi singoli saranno la base per creare una gamma di soluzioni personalizzate, con cui sperimentare diverse configurazioni e rendere ogni spazio unico e funzionale.

Un esempio di questo trend è il divano Belt Air di Varaschin , caratterizzato dalle sue forme armoniose tra linee rette e curve, in grado di integrarsi perfettamente in qualsiasi contesto all’aperto. Il design modulare di questo divano consente di personalizzare la sua configurazione in base alle esigenze individuali, creando un ambiente esterno elegante e moderno.

Crea il tuo stile unico

Oltre al divano, il design modulare si estende anche ad altri complementi d’arredo, come poltrone, tavoli e sedie.
Questi pezzi modulari possono essere combinati tra loro per creare soluzioni estetiche ed ergonomiche perfette per ogni esigenza.

Il design modulare non solo permette di creare un ambiente all’aperto unico, ma consente anche di sperimentare diverse soluzioni di arredo.
n questo modo, si può cambiare facilmente lo stile dell’ambiente all’aperto e adattarlo alle proprie esigenze e ai propri gusti.

 


7.Chi ha detto che monocromatico è noioso?

Il 2023 sarà l’anno del monocromatico nell’arredamento per esterni. La tendenza verso colori singoli continuerà a crescere, con il bianco e il nero in cima alla lista delle nuance più popolari. Scegliere un colore singolo come base per l’arredamento esterno può creare un look pulito, minimalista e molto sofisticato.

Ma il monocromatico non significa necessariamente noioso.
Ci sono molti modi per aggiungere interesse visivo a un ambiente monocromatico, come l’utilizzo di tessuti texture o di complementi d’arredo con finiture metalliche o in legno naturale.

Inoltre, l’arredamento monocromatico può creare un effetto visivo di continuità tra l’interno e l’esterno, favorendo la transizione tra i due ambienti.

Per creare uno spazio outdoor monocromatico, si possono scegliere complementi d’arredo come sedie, divani e poltrone, tutti della stessa tonalità.
Questo permette di avere un ambiente armonioso e coerente, senza rinunciare alla personalizzazione.
Inoltre, si possono aggiungere cuscini, tappeti e altri elementi decorativi, tutti della stessa tonalità, ma con texture differenti.

In definitiva, la scelta del monocromatico nell’arredamento per esterni è una tendenza che offre una grande flessibilità in termini di stile e di personalizzazione, offrendo un’atmosfera raffinata, elegante e allo stesso tempo accogliente.


8.MIX MATERIALI: outdoor design 2023

Uno dei trend arredamento outdoor 2023 è quella di mixare i materiali per creare complementi d’arredo unici e resistenti.
Legno, metallo, ceramica e laminato si fondono insieme per creare design innovativi e senza tempo.

Il mix di materiali è un’opzione versatile per l’arredo esterno poiché consente di creare pezzi personalizzati che si adattano perfettamente allo stile della propria casa.
I mobili misti sono anche un modo per sperimentare con l’estetica e la funzionalità dell’arredo esterno.
I complementi d’arredo Cricket, Emma, Tibidabo e Summer Set di Varaschin sono solo alcune delle proposte per l’arredo esterno del 2023.

Tutti questi mobili sono caratterizzati dall’attenzione e la cura nella scelta dei materiali, risultando in una sintesi di design e funzionalità.
La combinazione di legno con ceramica o metallo con fibre sintetiche, è solo un esempio dell‘ampia gamma di opzioni di materiali disponibili.
Questi pezzi di design outdoor innovativi e contemporanei, creano un’atmosfera accogliente e invitante nel proprio spazio esterno.

In sintesi, la combinazione di materiali è una tendenza che verrà sempre più adottata nella progettazione di mobili da giardino, poiché permette di creare complementi d’arredo unici, timeless e allo stesso tempo di grande impatto estetico.
Con i giusti accostamenti, sarà possibile creare un’armonia perfetta tra i vari elementi del proprio spazio esterno, e realizzare un ambiente esterno accogliente e confortevole.


 

In conclusione rigenerare, riarredare e ripensare gli spazi esterni di casa tua o persino ricrearne uno da una porzione interna di abitazione è la soluzione migliore per vivere al meglio tutti gli ambienti in qualunque momento della giornata e delle stagioni.

Se desideri avere maggiori informazioni
Contattaci direttamente cliccando qui!

1 2 3